Okja di Bong Joon-ho: la recensione #SoloSuNetflix

Presentato a Cannes 70, Okja è una favola animalista che affronta tematiche sensibili dei giorni nostri. Una pellicola che oscilla sul sottile filo del grottesco, laddove l’approccio eccessivamente caricaturale nei confronti dei personaggi impersonati da Jake Gyllenhaal e Tilda Swinton talvolta stona con l’intera struttura narrativa.

Metro Manila di Sean Ellis: la recensione

Il britannico Sean Ellis mostra una capitale filippina senza via d’uscita; un’amorale viaggio che conduce alla ridefinizione di vittima e carnefice. Tuttavia l’impressione è quella di osservare un film didascalico, che indugia troppo sulla fragilità dei rapporti umani e che perde progressivamente ritmo.