Nemesi di Walter Hill: la recensione

Pellicola dichiaratamente di serie B, Nemesi è violento e perverso. Difatti se da una parte c’è un, forzato, cambio di genere sessuale (una brutale vendetta), dall’altro lato c’è una folle dottoressa, che si crede una divinità infallibile, che parla per aforismi oppure attraverso monologhi prolissi e inconcludenti.

Annunci

Message from the King di Fabrice du Welz: la recensione #SoloSuNetflix

Buon thriller di produzione Netflix, Message from the King mostra la vendetta di un uomo solo contro la società corrotta di Los Angeles, che spazia dal disagiato che alloggia in un motel al pervertito produttore hollywoodiano. Una guerra contro tutti da parte di chi ha visto come la criminalità possa portare via una persona cara e che vuole ripagare con la stessa moneta i responsabili di un efferato omicidio.