Codice criminale di Adam Smith: la recensione

Diretto da Adam Smith, Codice criminale è un film che si racchiude idealmente nelle ultime sequenze, laddove c’è una famiglia da proteggere, un codice da rispettare, un luogo intimo e un salto da compiere insieme. Nulla di melodrammatico o di tragico, semplicemente un momento padre-figlio che identifica la pellicola e la rende più appetibile.

Okja di Bong Joon-ho: la recensione #SoloSuNetflix

Presentato a Cannes 70, Okja è una favola animalista che affronta tematiche sensibili dei giorni nostri. Una pellicola che oscilla sul sottile filo del grottesco, laddove l’approccio eccessivamente caricaturale nei confronti dei personaggi impersonati da Jake Gyllenhaal e Tilda Swinton talvolta stona con l’intera struttura narrativa.