La prima notte del giudizio di Gerard McMurray: la recensione

Si chiude il cerchio?

Primo film della saga che non vede dietro la macchina da presa James DeMonaco, La prima notte del giudizio è un “horror” sempre più a sfondo sociale e politico. Una pellicola che anticipa gli eventi home invasion del primo episodio e che conferma (come se ce ne fosse bisogno) le finalità e le motivazioni che sono alla base dell’evento annuale chiamato “Lo Sfogo”.

Prequel pressoché inutile, La prima notte del giudizio anticipa gli eventi, torna indietro alle origini dell’esperimento pilota (avvenuto a Staten Island) e delinea gli intenti della forza politica alla guida del paese, i Nuovi Padri Fondatori che sono stati spesso declamati da membri dell’alta borghesia nei precedenti episodi. Questo è l’incipit di un film che, nonostante sottolinei con forza l’interesse a “ridurre” (con violenza e omicidi) la zavorra del Paese (la classe povera e proletaria), non riesce a lasciare il segno.

Spremuta fino all’osso, la saga creata da DeMonaco è giunta al capolinea, riuscendo a mostrare la reazione di un’intera comunità (esclusivamente) di colore, pronta a tutto pur di sopravvivere. Insomma si è di fronte a un film dall’impianto narrativo scricchiolante, dallo sviluppo ridondante e dagli esiti miseri. Per essere un “horror” (le virgolette sono d’obbligo), La prima notte del giudizio non spaventa e non fa correre rigoli di sudore freddo lungo la schiena. Difatti la pellicola è carente di tensione e fatica ad accattivare il pubblico, che non riesce ad entrare in contatto empatico con i protagonisti, abbandonati al loro destino di vittime sacrificali.

Opera che allarga (in un futuro distopico) ulteriormente la forbice tra le classi, La prima notte del giudizio si conferma un horror a sfondo sociale. L’ultimo capitolo di una saga in cui la necessità di uccidere e sfogarsi supera l’innata predisposizione alla sopravvivenza e rivela una natura umana decisamente animalesca. Tuttavia queste erano informazioni già in nostro possesso.

Leggi l’articolo anche su Persinsala

Uscita al cinema: 5 luglio 2018

Voto: *

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.