Shimmer Lake di Oren Uziel: la recensione #SoloSuNetflix

Si procede a ritroso, ma ci si stanca presto

Mediocre thriller di produzione Netflix, Shimmer Lake suscita l’interesse dello spettatore grazie a una struttura narrativa a ritroso, che lo dovrebbe preparare a un colpo di scena finale. Tutto ciò avviene, ma le pecche si palesano a causa di un ritmo inesistente e controproducente.

Dopo aver compiuto una rapina, Andy Sikes è in fuga con il malloppo ed è inseguito dal fratello sceriffo e da due agenti dell’FBI.

Fotografia di una piccola città dove tutti si conoscono e nella quale i segreti affiorano in modo esponenziale, Shimmer Lake si dimostra un thriller decisamente poco trascinante e assolutamente dimenticabile. Difatti il regista, pagando dazio nei confronti del cinema dei Coen, spinge sull’acceleratore macchiettistico e grottesco, laddove la scelta di rendere ridicoli i personaggi principali (e anche quelli di contorno) finisce per far latitare la storia. Perché se l’elemento innovativo (o accattivante) doveva essere la costruzione a ritroso di una rapina in banca, che permette di svelare qualche segreto di troppo, non si possono non notare delle carenze evidenti, che spaziano dalla direzione attoriale alla narrazione vera e propria.

Ennesima pellicola sulla periferia americana, che però si dimostra un autentico flop (a differenza di esempi cinematografici più validi e maggiormente celebrati), Shimmer Lake non riesce a costruire una palpabile tensione da thriller dalle tinte forti e dalle uccisioni efferate. Difatti si assiste a un film che annoia e che non possiede i giusti tempi comici per riuscire a catturare l’attenzione dello spettatore.

Insomma si è di fronte a un prodotto che lascia a desiderare e che spesso si perde nella costante ricerca di elementi ridicoli, dall’aspetto stralunato e dal comportamento anticonvenzionale. E quel che fuoriesce dalla superficie filmica è una disanima cinica e crudele di un gruppo di persone dal presente oscuro e dal passato ancor più significativo ai fini della storia. Forse un po’ poco per costruirci attorno una pellicola intera.

Esclusiva su Netflix dal 9 giugno 2017

Voto: **

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...