Scappa – Get Out di Jordan Peele: la recensione

Razzismo e paranoia nell’intrigante prodotto di Peele

Esordio cinematografico di Jordan Peele, Scappa – Get Out è un thriller-horror a sfondo razziale. Un inquietante affresco familiare (bianco e borghese) nel quale il prestante fisico afro-americano diviene un “contenitore” da riempire. Prodotto sufficiente, purtroppo incapace di spiegare alcuni aspetti della trama.

Chris è un ragazzo di colore che deve andare a conoscere la famiglia della sua ragazza bianca. Quello che dovrebbe essere un normale weekend si trasforma in un incubo.

Il film diretto da Peele incuriosisce, soprattutto perché utilizza un avvenimento comune (la presentazione del fidanzato alla famiglia) e vi aggiunge un alone d’inquietudine e di minaccia evidente. Difatti è l’atteggiamento della famiglia di Rose e dei suoi amici a creare un’ambientazione potenzialmente problematica e decisamente accattivante per lo spettatore. Ed è proprio quest’ultimo aspetto che il regista deve acquisire, perché è lo sguardo (curioso) del pubblico a permettere a Scappa – Get Out di divenire (minuto dopo minuto) un interessante gioco di svelamenti e ribaltamenti di fronte. Infatti ci si aspetta il twist, il cliffangher decisivo, quello che permette di comprendere l’intera intelaiatura narrativa; il colpo di scena giunge, ma è accompagnato da un crescendo di tensione che suggerisce e, di conseguenza, non sconvolge. Inoltre le motivazioni che si celano dietro i gesti della grande famiglia “bianca” (che parla bene e ammira i grandi personaggi afro-americani) non sono spiegate con la corretta dovizia di particolari, errore che non permette alla pellicola di rivelarsi chiusa alla perfezione. Infatti il finale è una deriva horror condita da una dose abbondante di sangue (anche se spesso e volentieri Peele distoglie lo sguardo dalla violenza), che accontenta i fan della vendetta e della fuga ma non quelli che avrebbero preferito una spiegazione più puntuale.

Film che affronta il razzismo e che fa comprendere quanto sia strisciante e onnipresente nella società americana, Scappa – Get Out contamina il genere horror con l’umorismo, propone una sceneggiatura assolutamente non scontata e infonde curiosità nello spettatore. Per essere un prodotto commerciale non è decisamente un cattivo risultato.

Uscita al cinema: 18 maggio 2017

Voto: ***

Annunci

3 pensieri su “Scappa – Get Out di Jordan Peele: la recensione

  1. Si parla molto bene del film. Spero non succeda come con It follows: personalmente tanta attesa per vederlo dopo i vari entusiasmi iniziali e delusione totale

      • Invece a me parve noioso punto e basta. Ha cercato di ricalcare un David Lynch ma l’anagrafe recitava diversamente. Ovviamente è un’opinione, potrei sbagliarmi visto che sono tra i pochi a pensarla così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...