La famiglia Fang di Jason Bateman: la recensione

la-famiglia-fang-posterL’arte e il condizionamento genitoriale in una convinta commedia psicologica

Commedia drammatica che narra le gesta di una famiglia disfunzionale, La famiglia Fang ha degli enormi pregi e mostra l’impossibile e necessaria “fuga da casa” di due adulti, intrappolati nel ruolo di “pedine” di un gioco più grande di loro.

A (nnie) e B (axter) fin da giovani hanno partecipato a tutte le performance dei genitori, due artisti avanguardisti che hanno colpito il mondo dell’arte. Anni dopo, i due figli sono rispettivamente un’attrice che si fa notare per il suo atteggiamento stravagante e uno scrittore con all’attivo un solo libro e tanta depressione. Nel mentre i due genitori sono dispersi e la polizia pensa che siano stati assassinati; diversamente Annie e Baxter credono che sia tutta una messinscena.

Diretto da Jason Bateman e interpretato da lui stesso, Nicole Kidman e Christopher Walken (solo per citare i noti più altisonanti), La famiglia Fang non è chiaramente la solita commedia e si fa notare per il suo garbo e la sua delicatezza nell’affrontare un tema difficile come quello del condizionamento genitoriale. Perché sostanzialmente il film (tratto da un omonimo best seller) narra delle ripercussioni sui bambini (ormai adulti) dell’atteggiamento bizzarro dei propri genitori. Ed è proprio per questo motivo che non si è di fronte alla solita commedia, che può far sorridere ben più di una volta, ma preferisce fermarsi in superficie quando si tratta di scendere nelle profondità dei sentimenti; diversamente La famiglia Fang vuole far commuovere e riflettere. Perché il campo d’indagine è la famiglia con le sue dinamiche, eternamente complesse da mettere in scena soprattutto se si è di fronte a dei personaggi che nascondono una sottile amarezza e un’anima ferita.

Accompagnato da una narrazione che vive d’improvvise accelerate, di flashback di assurde (ma illuminanti) performance e di momenti maggiormente dedicati alla riflessione, La famiglia Fang fissa il proprio obiettivo sui due figli (Annie ovvero la figlia A e Baxter, il figlio B) e ne pesa disperazione e sollievo, apprensione e consapevolezza nel momento in cui la vita chiede loro di provare (forzatamente) a voltare pagina. Un percorso difficile e legato a doppio filo con una forza, ostinata e contraria, rappresentata dai loro genitori, degli artisti che misurano nelle loro performance la reazione del pubblico, ma che non riescono a confrontarsi con le reazioni dei propri figli.

La famiglia Fang è una commedia che lascia incollato lo spettatore allo schermo e gli permette di comprendere quanto sia elevato il condizionamento da parte della famiglia, sempre pronta a giudicare o a sminuire, a celebrare o a punire con estrema facilità, ognuna secondo i propri canoni.

Pellicola contraddistinta da una narrazione fluida e da un tema trattato ampiamente, in tutte le sue sfaccettature, La famiglia Fang dimostra l’abilità di Bateman nello sguazzare piacevolmente nel cinema indipendente, nicchia in cui le storie bizzarre ed emozionalmente complesse trovano maggiore spazio di osservazione e indagine.

Uscita al cinema: 1 settembre 2016

Voto: ***1/2

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...