Now You See Me 2 di Jon Chu: la recensione

now-you-see-me-2--i-maghi-del-crimine_notiziaIl trucco c’è e si vede

Il primo capitolo portava una ventata di intrattenimento declinata alla magia e al fascinoso misticismo; inoltre possedeva un mistero da risolvere, un intrigo che accattivava lo spettatore. In questo secondo episodio il mistero è svelato, la vicenda è scarna e l’interesse comincia a scemare. Ciò che rimane è l’impianto visivo debitamente accurato e pronto a stupire; non sarà un po’ poco per un blockbuster?

Ricercati dall’FBI i cavalieri si ritirano in clandestinità, ma attendono di esibirsi nuovamente. Per l’occasione l’Occhio chiede loro di denunciare un corrotto magnate della tecnologia. Lo spettacolo si rivela una trappola che li trasporta “per magia” a Macao, dove vengono accolti dal facoltoso Walter Mabry.

Blockbuster magico, che dovrebbe accattivare grazie alla simpatia e alle performance del cast (tutte dal grande impatto visivo), Now You See Me 2 è il sequel che ci si aspetta: povero di contenuto, contraddistinto da una vicenda scarna e caratterizzato da un ritmo diversamente trascinante. L’errore è quello di aver scelto di “sganciarsi” dal fascinoso effetto della magia per costruire uno spettacolo eccessivamente verboso, che tende a spiegare più del dovuto, fino a ingarbugliarsi su se stesso, diventando inutilmente confusionario. È questo ciò che rimane alla fine della visione, laddove la scelta di affidarsi a Jon Chu (regista coreografo di due episodi di Step Up e di Justin Bieber – Never Say Never) non è giustificata se non dalla volontà di stupire nuovamente con gli effetti visivi. Purtroppo il resto lascia parecchio a desiderare perché tutto quello su cui poteva costruirsi progressivamente una vicenda accattivante è stato già affrontato nel primo capitolo. La vendetta per la morte del padre di Dylan è un campanello ridondante, come anche l’essere dei Robin Hood anticonvenzionali da parte dei quattro cavalieri (per l’occasione con una Lizzy Caplan in più e una Isla Fisher in meno). Now You See Me 2 non ha niente di nuovo da raccontare, ricorda allo spettatore di non fidarsi di ciò che vede, ma nulla di più. L’impressione è di osservare un intrattenimento che potrebbe funzionare se non si fosse scelto di rendere il tutto un gigantesco “prestigio” (come Nolan insegna).

Nonostante il cast di indubitabile livello, Now You See Me 2 è un seguito con pochissimo carattere e una sceneggiatura decisamente raffazzonata. L’enorme palco su cui si esibiscono i quattro cavalieri è scricchiolante e poco coinvolgente. Un vero peccato per un prodotto che poteva decisamente farsi valere all’interno dell’offerta cinematografica estiva.

Uscita al cinema: 8 giugno 2016

Voto: **

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...