Magic Mike XXL di Gregory Jacobs: la recensione

magic-mike-01-435Addominali a profusione. Dov’è finita la critica?

Seguito di Magic Mike diretto da Soderbergh, Magic Mike XXL abbandona quella sottile critica al mondo dello spogliarello per concentrarsi quasi esclusivamente sui corpi scolpiti e avvenenti dei cinque “intrattenitori”. Insomma pochi contenuti e tanti ammiccamenti.

Mike ha abbandonato il lavoro da spogliarellista ormai da tre anni. Tuttavia la sua nuova attività non prende piede e la telefonata del suo ex collega Tarzan giunge a fagiolo. Dallas, il loro manager, li ha mollati e ora, prima di cambiare vita, vogliono esibirsi in un ultimo show a una convention annuale. Mike inizialmente è restio ad accettare, ma poi si lascia coinvolgere.

Se Magic Mike mostrava molto più di quanto potesse superficialmente rivelarsi, Magic Mike XXL è l’esatto opposto. Difatti la pochezza di contenuti e l’esibizione di corpi scultorei dediti a provocare piacere e urletti di gioia nelle spettatrici, sono gli elementi centrali di un film on the road, che ostenta qualche situazione divertente e numerose battute ammiccanti. I sogni infranti e l’impossibilità di farsi una famiglia sono argomenti che trovano libero sfogo intorno a un falò o davanti a un bicchiere di vino, ma tutto ciò non basta per dare spessore al prodotto diretto da Gregory Jacobs.

Magic Mike XXL banalizza i lodevoli intenti del primo episodio e mette in scena l’ultima possibilità di un gruppo di spogliarellisti cresciuti ad anabolizzanti e integratori. La loro esistenza votata al l’appagamento femminile si sgretola velocemente e solamente l’ultimo show può dar loro una parvenza di importanza.

Magic Mike disattendeva le aspettative delle spettatrici sedute in sala, attirate da un tam tam pubblicitario fuorviante e mostrava, con un sottile lavoro psicologico, il futile e fugace microcosmo dello spogliarello maschile. Magic Mike XXL diversamente, essendo incapace di portare in dote argomenti interessanti, conferma le attese e si rivela un prodotto, per la maggior parte del tempo, desolante, banale e alla disperata ricerca di racimolare soldi (quello delle spettatrici) al botteghino.

Pellicola che non brilla in costruzione narrativa e che, troppe volte, mostra il fianco a deboli trovate ironiche, Magic Mike XXL è una commedia che ha ben poco da dire, ma molto da mostrare. Insomma se siete interessate (il femminile è d’obbligo) a spegnere il cervello e vedere addominali scolpiti in 16:9 questo è il film giusto per voi. Altrimenti cambiate sala.

Uscita al cinema: 24 settembre 2015

Voto: **

Leggi l’articolo anche su Persinsala

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...