Ciliegine di Laura Morante: la recensione

Buona la prima?

Scorrevole e a tratti piacevole, Ciliegine scivola in un evidente ed essenziale sentimentalismo, rivelando un’impostazione romantica e classica.

Amanda ha sempre avuto con gli uomini dei rapporti complicati. Li giudica immediatamente inaffidabili, li osserva con sospetto e attiva un meccanismo di auto-difesa, che la avverte quando cominciano a palesarsi caratteristici atteggiamenti di arroganza, tradimento e indifferenza. Ma la notte del 31 Dicembre, Amanda conosce un uomo, Antoine, a cui si affeziona credendolo gay. Ma tutto questo è un malinteso, utile, però, a far guarire Amanda dalla sua androfobia.

Esordio alla regia di Laura Morante, che si copre le spalle con una co-produzione italo-francese,Ciliegine pone al centro della vicenda Amanda e da questo personaggio non si discosta minimamente. La protagonista femminile – interpretata anch’essa dall’attrice italiana, che è anche co-sceneggiatrice del film – rivela dalle prime inquadrature paranoie e idiosincrasie, che sfociano in fiumi di parole, che rasentano il nonsense. Amanda (una Lucy Van Pelt dei Peanuts in carne e ossa) è androfoba e non riesce a portare a termine una relazione seria e stabile e il suo carattere, annaffiato da una buona dose di atteggiamento auto-difensivo, si nota immediatamente nella sequenza del ristorante, nella quale il compagno Bertrand, erroneamente, mangia l’unica ciliegina rimasta. E questo è il meccanismo che mette in moto la macchina narrativa di Ciliegine, naturalmente corredata da un malinteso perpetrato dall’amica di Amanda, Florence, che la sostiene psicologicamente, con l’aiuto del marito, professionista del settore.

L’incipit di Ciliegine è interessante e per la prima parte della pellicola rivela di essere ben costruito e avviato, grazie soprattutto alle sortite ironiche di Hubert (il marito di Florence). Peccato che la Morante si lasci andare a uno sviluppo troppo lungo e ridondante, perdendo il passo e il ritmo della commedia nelle sequenze conclusive (raffazzonate e sbrigative), che mostrano il fianco a un necessario patetismo e a una risoluzione “rosa e fiori”. Eppure la leggerezza e la frivolezza (non declinata in accezione negativa) avevano contraddistinto questa commedia romantica all’italiana, trapiantata in Francia. Nonostante tutto appare accettabile l’apporto recitativo di Laura Morante, che auto-dirigendosi mostra una lodevole bravura in un ruolo che le calza a pennello, anche se esasperato in alcune sfaccettature. Lo stesso non si può dire di Pascal Elbé, troppo legato all’impostazione semi-tragica del suo personaggio e svuotato di ogni partecipazione comica (o velatamente ironica), richiesta dalla vicenda narrata. Per quanto riguarda invece lo stile registico, l’attrice nostrana si limita a eseguire il compitino e rimane incastrata in un’impostazione fredda e preconfezionata della commedia borghese, pescando in modo evidente dall’universo alleniano, da cui si trascina la delineazione del personaggio femminile e il suo percorso disincantato. Purtroppo però gli stilemi distintivi del genere si fanno strada in modo prepotente (editrice lei e architetto lui) e lasciano pochissimo spazio a qualsiasi tipo di innovazione narrativa.

Dopotutto non si poteva chiedere niente di diverso a una prima regia, peraltro “abbozzata” (il progetto è partito ben due anni fa e, non avendo ancora un nome per la regia, si è scelto di affidarla alla Morante), nella quale si nota un certo impacciato movimento di macchina e una classica staticità. Nonostante tutto Ciliegine è una pellicola leggera, godibile e di sicura evasione; un’ora e mezza nella quale si stacca il cervello e si stiracchia un po’ il sorriso.

Uscita al cinema: 13 aprile 2012

Voto: **1/2

Leggi la recensione anche su Persinsala

Annunci

2 pensieri su “Ciliegine di Laura Morante: la recensione

  1. Pingback: Recensione: Ciliegine | www.overnewsmagazine.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...