Non avere paura del buio di Troy Nixey: la recensione

Niente paura…sono solo le fatine dei dentini

Le aspettative erano tante, forse eccessive, ma figlie di un trailer di pregevole fattura e spaventoso al punto giusto e della presenza al timone produttivo di Guillermo Del Toro. Purtroppo Non avere paura del buio (Don’t Be Afraid of the Dark, 2011) non ha rispettato le attese.

Lento e vagamente terrificante, la pellicola diretta da Troy Nixey narra la vicenda di una famiglia, che viene a trovarsi nella casa in cui si nascondono le fatine dei dentini. Peccato che non si possano decisamente catalogare come fate disneyane, dotate di bontà d’animo: sono esseri pelosi, spiritati e dotati di artigli che si nutrono delle ossa dei bambini.

Caratterizzato da difetti convenzionali e di facile lettura, che difficilmente imprimono alla pellicola un’aurea accattivante, Non avere paura del buio destina l’intera scena spaventosa alla piccola protagonista, che oltre a essere incauta, è indisponente e insopportabile fin dalla prima inquadratura. Questo elimina quella carica empatica che viene riservata dallo spettatore al personaggio principale e che in un horror è assolutamente fondamentale. Inoltre anche gli altri personaggi (a parte il ruolo che ricopre Katie Holmes, amante di Alex e necessaria fino a un certo punto) non suscitano il favore del pubblico, primo fra tutti il padre di Sally, rappresentato come odioso e interessato in modo marginale alla figlia.

Nixey dirige, ma Del Toro ci mette del suo: l’ambientazione gotica e gli esseri raccapriccianti che si muovono nel buio e si nascondono sotto le lenzuola del letto sono un suo evidente marchio di fabbrica, peccato che si inseriscano in un film che nasconde lo spavento meglio di quanto si nascondano i folletti medievali, mostrando il fianco a una noia reiterata e uno sviluppo telefonato.

Non avere paura del buio si trascina a fatica fino alla conclusione, mettendo in evidenza qualche taglio superficiale e una sequenza finale che, pensata inizialmente per un seguito, risulterà probabilmente inutile a causa dello scarso successo.  La pellicola di Nixey è la conferma di una crisi del genere, che si divide tra spaventi elementari e infantili e sequenze splatter a tratti disturbanti, perdendo di vista la suspense e il terrore, derivanti dall’ignoto e dal colpo di scena che fa sobbalzare sulla sedia.

Uscita al cinema: 13 gennaio 2012

Voto: *

Annunci

Un pensiero su “Non avere paura del buio di Troy Nixey: la recensione

  1. Pingback: Recensione: Non avere paura del buio | www.overnewsmagazine.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...