Bitch Slap: Le superdotate di Rick Jacobson: la recensione

“C-movie” da evitare

Figlio illegittimo di Faster, Pussycat! Kill! Kill! (1965), cult movie diretto da Russ Meyer, Bitch Slap: Le superdotate (Bitch Slap, 2009) è un film che ripropone la stessa struttura e le stesse tematiche.

Trixie spogliarellista svampita, Hel donna d’affari e Camero killer spietata sono tre donne avvenenti che, alla guida della loro macchina d’epoca, cercano disperatamente un carico di diamanti nel deserto statunitense. Litigi e scazzottate saranno all’ordine del giorno.

Pellicola di chiara derivazione exploitation, punta l’obiettivo unicamente sulle tre protagoniste (bamboline di carne messe ben in mostra), senza soffermarsi su uno sviluppo chiaro della vicenda. Il confronto con il film di Meyer è d’obbligo e mentre la pellicola anni Sessanta cela in modo sapiente un sottotesto femminista e tematiche di libertà omosessuale, Bitch Slap: Le superdotate le ostenta in modo stucchevole e inadatto.

Svogliatamente femminista e volgarmente inconsistente, la pellicola di Jacobson ricompone malamente gli ultimi mesi delle tre delinquenti (grazie a numerosi flashback), in un crescendo di innesti temporali poco funzionali alla storia e, dal punto di vista scenografico, palesemente costruiti. Il livello estetico mostrato da questo film è basso e non aiuta un’interpretazione piatta e velatamente minacciosa da parte delle tre figure, che sguazzano nelle sequenze della pellicola in modo goffo e impacciato. Inoltre uno stile registico iperconvenzionale arricchisce un apparato mediocre che sfigura al cospetto di riproposizioni del genere, decisamente più accattivanti e cariche di esplosiva violenza femminile (Tarantino dixit). Cosparso di scene incomprensibili e più adatte a videoclip rapper zeppi di donne in bikini, Bitch Slap: Le superdotate non convince e diventa uno dei tanti tasselli inutili che il genere B-movie rinnega in modo energico.

Uscita al cinema: 22 luglio 2011

Voto: *

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...