Paranormal Activity 2 di Tod Williams: la recensione

Quando il terrore si trasforma in sbadiglio

L’enorme, e inaspettato, successo al botteghino di Paranormal Activity (2007) non poteva lasciare indifferenti. Difatti il seguito non si è fatto attendere molto. Paranormal Activity 2 (2010) non viene lanciato in pompa magna come il precedente episodio (vero e proprio caso cinematografico), ma viene presentato al pubblico con un trailer minimalista e misterioso. Il budget è aumentato e al posto di una telecamera digitale fissa, troviamo, disseminate per la casa (enorme in questa pellicola), numerose telecamere di sorveglianza.

Il prequel (perché di questo si tratta) vede al centro della vicenda la sorella di Katie, Kristi, che ha appena partorito. La presenza demoniaca appare nella sua abitazione e lentamente spaventa e attacca la malcapitata. Esorcismo e visione notturna sono i veri protagonisti di Paranormal Activity 2, che utilizza l’attesa e le lunghissime riprese silenziose e vuote come elementi puramente spaventosi. Urla fuori campo e oggetti che si muovono da soli anticipano l’avvento inevitabile del demone presente nella villetta a schiera.

Se in Paranormal Activity la storia si faceva inevitabilmente noiosa e priva di qualsiasi orpello terrificante, il secondo film latita in una desolante fissità per un’ora, per poi esplodere nelle battute finali. Riprendendo le riprese confusionarie di The Blair Witch Project (1999) e riutilizzando la cantina come luogo oscuro e terrificante (cliché), la pellicola di Todd Williams, pur ottenendo dal punto di vista stilistico un risultato migliore del primo (la suspense si raggiunge con espedienti più interessanti), sfrutta al limite della parodia l’idea del mockumentary horror. Attendendo, nel terzo episodio, la “camminata-ragno” della protagonista, Paranormal Activity 2 convince, se confrontato con il precedente e più fortunato film.

Uscita al cinema: 22 ottobre 2010

Voto: **

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...