Un weekend da bamboccioni di Dennis Dugan: la recensione

Peter Pan è sempre dietro l’angolo

Adam Sandler guida la scatenata combriccola composta da Kevin James, Chris Rock e Rob Schneider.

La morte del mentore-allenatore di basket e dispensatore di buoni consigli Campanello è la miccia che innesca la commedia Grown Ups (Un weekend da bamboccioni, 2010). Usufruendo di questo avvenimento le quattro coppie più lo scapolo Marcus (David Spade) si ritrovano nel luogo dove passarono, felicemente, le loro vacanze estive. Questo momento di intimità permette ai cinque amici di ricordare e rivivere serenamente le loro scorribande adolescenziali.

Bambinoni troppo cresciuti e bambini che si sentono già adulti caratterizzano la commedia diretta da Dennis Dugan. Riscoprendo in modo immediato la spensieratezza dei momenti d’oro della loro adolescenza, i protagonisti provano (e ci riescono) a coinvolgere i figli, monopolizzati dall’eccessivo utilizzo di televisione e videogiochi.

Emblematico è il ruolo che ricopre Sandler, agente di star hollywoodiane, considerato da sempre un vincente, che si rende conto in modo sconvolgente come i figli si siano abituati ad uno stile di vita facile e non riescano, veramente, a viversi i loro migliori anni, concentrandosi su sfilate milanesi e buffet milionari in hotel a sei stelle.

La pellicola offre sequenze divertenti e mai sopra le righe ed esibisce Schneider nel ruolo di “Umpa Lumpa Elvis”, innamorato e accasato con una vecchia hippy, che disgusta il resto del gruppo con le sue movenze da adolescente e i suoi gemiti notturni. Naturalmente, come nelle migliori commedie americane, non possono mancare le bellezze da copertina, che provocano più di un fraintendimento.

I cinque amici puntano il dito su un’educazione spesso distaccata e passiva e, regredendo in modo istantaneo, insegnano il puro divertimento alla prole al seguito. Sacrificato dalla sceneggiatura è Chris Rock, che stranamente risulta relegato ai margini della vicenda e duetta, poco o niente, con il vero protagonista della storia Sandler, che preferisce ridere e scherzare con l’attore comico Kevin James. Senza infamia e senza lode, Grown Ups prosegue in modo lineare, fino alla conclusione, senza particolari picchi di ilarità, ma riproponendo in modo ciclico le identiche sequenze comiche, colonne portanti della pellicola estiva.

Uscita al cinema: 1 ottobre 2010

Voto: **

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...