Watchmen di Zack Snyder: la recensione

1985 alternativo? No, grazie!

Watchmen (2009), baraccone fumettistico, è un film diretto da Zack Snyder. Il regista statunitense, arrivando direttamente dal successo al botteghino dell’adattamento cinematografico della graphic novel 300 (2007), dirige una pellicola priva di spessore recitativo e visivo.

Proiettato in un alternativo 1985, lo spettatore si trova sullo schermo un gruppo di supereroi in maschera e in pensione. L’antefatto è l’uccisione per mano di ignoti de Il Comico – Jeffrey Dean Morgan – vecchio e arrogante giustiziere, al servizio della legge e dei servizi segreti americani.

Snyder disegna una pellicola priva di ritmo che utilizza come cornice della vicenda un’America ancora schiava dell’incubo nucleare. Tra donne promiscue, “gufi” nerd e uomini blu, si muove con disinvoltura il personaggio più scomodo e accattivante dell’opera: Rorschach, eroe mascherato psicopatico, violento e senza pietà.

Watchmen ricorda per certi versi Sin City (2005), con l’unica differenza che la violenza mascherata in modo sagace dal bianco e nero del film del 2005, qui è quasi ostentata, sbattuta in faccia allo spettatore in modo evidente. Snyder non incappa nell’errore di caratterizzare poco i protagonisti, anzi li caratterizza anche troppo e a loro volta diventano quasi delle macchiette: eroi in balia degli eventi, incapaci di reagire.

Nonostante tutto,  la sceneggiatura (che predilige i dialoghi all’azione vera e propria) e i frequenti utilizzi dei flashback (presentazioni sommarie delle storie dei protagonisti) risultano convincenti e permettono alla pellicola di non essere del tutto dimenticata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...